Informazioni sul coronavirus

Come devono comportarsi i pazienti reumatici che assumono immunosoppressori? 

In generale, si raccomanda di continuare le terapie con farmaci che sopprimono il sistema immunitario nonostante la pandemia di coronavirus. Anche nei pazienti immunocompromessi l'infezione sembra essere per lo più lieve.

In singoli casi, il medico curante può valutare la situazione in modo diverso e interrompere i farmaci immunosoppressori per un po' di tempo a titolo precauzionale. Ma non decidete questo di vostra iniziativa! Consultate il vostro medico e seguite le sue istruzioni.

Le persone particolarmente vulnerabili devono andare al lavoro? 

Le persone particolarmente vulnerabili dovrebbero restare a casa. Si considerano particolarmente vulnerabili le persone con più di 65 anni e chi soffre delle seguenti malattie croniche: ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, cancro oppure patologie e terapie che indeboliscono il sistema immunitario (persone immunosoppresse). 

I dipendenti particolarmente vulnerabili adempiono i loro obblighi contrattuali da casa. Se un ufficio a domicilio non è possibile o se il datore di lavoro non è in grado di rispettare le garanzie, il datore di lavoro concede loro un congedo con versamento continuato del salario. I dipendenti fanno una dichiarazione personale della loro vulnerabilità. Il datore di lavoro può richiedere un certificato medico. V. a pag. Ordinanza 2 sui provvedimenti per combattere il coronavirus (COVID-19.

Continuerò a ricevere le mie medicine?

Si sono verificati diversi ritardi nella fornitura di Plaquenil® in quanto, in presenza di evidenze di un’efficacia nel trattamento dell’infezione da COVID-19 (coronavirus), questo medicamento viene anche utilizzato per questa applicazione, oltre che per il trattamento delle malattie reumatiche. 

Al momento il produttore, Sanofi Aventis, riesce ancora a fornire il Plaquenil®; come precedentemente, il medicamento va acquistato nelle farmacie locali. Se, in seguito, l'acquisto non fosse più possibile nei canali commerciali regolari, sono disponibili o programmate sufficienti riserve di generici per assicurare la fornitura non solo per i pazienti colpiti da infezione da COVID-19, ma anche per i malati reumatici. Queste riserve però non sono accessibili tramite i normali canali commerciali, ma vengono consegnate a un punto di riferimento centrale definito su base cantonale nell'ambito del servizio medico coordinato (ad es. la farmacia ospedaliera per Basilea e Ginevra o la farmacia cantonale in altri cantoni). 

I pazienti che necessitano di Plaquenil® e che non riescono ad acquistarlo attraverso i canali normali devono contattare il proprio medico curante, che a sua volta può ottenere il Plaquenil® presso il servizio medico cantonale. 

Dove posso trovare ulteriori informazioni?

La situazione cambia continuamente. Potete trovare informazioni aggiornate e risposte alle domande più frequenti sul coronavirus sul sito della société suisse de Rhumatologie(informazioni in francese)

La Lega svizzera contro il reumatismo aggiorna continuamente anche le sue informazioni sui reumatismi e sulla corona.

Per ulteriori informazioni sui farmaci, si prega di contattare: Informazioni su Plaquenil® e Actemra®

L'UFSP ha istituito una hotline telefonica per le domande 
(ogni giorno dalle 8.00 alle 18.00):

  • Per gli operatori sanitari: 058 462 21 00
  • Per la popolazione: 058 463 00 00